Macro e Micro Aree di Interesse Professionale Specifico

Macro e Micro Aree di Interesse Professionale Specifico

Macro e micro aree di interesse professionale specifico

 

A livello generale si possono distinguere n. 5 (cinque) macro aree di interesse professionale specifico, evidenziate dalla lettera iniziale maiuscola, e n. 26 (ventisei) micro aree evidenziate dalla lettera iniziale maiuscola seguita da un numero progressivo.

Le cinque macro aree coprono la totalità degli ambiti di intervento fisioterapico e riabilitativo, focalizzandosi su aspetti relativi alla neurologia, all’ortopedia, alla medicina interna e alla pediatria. Inoltre è stata introdotta una nuova area, quella disfunzionale, che riguarda le affezioni muscolo-scheletriche dell’età adulta, che ormai da anni vengono definite a livello internazionale con l’acronimo anglosassone MSDs (Musculo-Skeletal Disorders)  ovvero i disordini muscolo-scheletrici, causa abituale di algie muscolari, articolari, tendinee, legamentose e nervose (SNP).

 

 MACRO-AREA NEUROLOGICA (N)

– N.1: patologie cerebro-vascolari

– N.2: patologie demielinizzanti, SLA, polineuropatie periferiche

– N.3: malattia di Parkinson, parkinsonismi

– N.4: traumi cranici

– N.5: mielolesioni

– N.6: distrofie muscolari

 MACRO-AREA ORTOPEDICA (O)

– O.1: esiti post-traumatici dell’apparato muscolo-scheletrico

– O.2: esiti post-operatori lesioni dell’apparato muscolo-scheletrico

– O.3: esiti post-operatori di chirurgia vertebrale

– O.4: esiti post-operatori di chirurgia protesica

– O.5: esiti post-operatori di chirurgia artroscopia

– O.6: paramorfismi e dimorfismi del rachide dell’età adulta

– O.7: patologie reumatiche

 MACRO-AREA DISFUNZIONALE (D)

– D.1: disordini muscolo-scheletrici della colonna vertebrale, della pelvi e del cranio (compresa ATM*)

– D.2: disordini muscolo-scheletrici arto superiore (spalla, gomito, polso e mano)

– D.3: disordini muscolo-scheletrici arto inferiore (anca, ginocchio, caviglia e piede)

– D.4: sindromi da intrappolamento nervoso

 MACRO-AREA INTERNISTICA (I)

– I.1: fisioterapia respiratoria

– I.2: fisioterapia cardiologica

– I.3: fisioterapia pelvi-perineale (uro-ginecologica)

– I.4: fisioterapia oncologica

– I.5: fisioterapia flebo-linfologica

 MACRO-AREA PEDIATRICA (P)

– P.1: patologie neurologiche del bambino

– P.2: patologie ortopediche e reumatologiche del bambino (compresi paramorfismi e dimorfismi del rachide)

– P.3: patologie neuromuscolari

– P.4: sindromi genetiche

 

 

*1: ATM, Articolazione Temporo-Mandibolare